Fuerteventura - Musei Puerto del Rosario

Fuerteventura - Musei Puerto del Rosario Musei Puerto del Rosario - Fuerteventura

Il capoluogo di Fuerteventura, ovvero la località di Puerto del Rosario, è una città portuaria abbastanza vivace che però dal punto di vista artistico e culturale non possiede molte risorse.

Ciò nonostante la crescente propensione della città ad un miglioramento è evidente: sparse in diverse zone della cittadina sono state disposte un centinaio di sculture di artisti locali ed internazionali.

Museo Unamuno

L’unico edificio di interesse culturale presente nella città è il Museo Unamuno, in Calle Rosario. L’edificio fu residenza del famoso scrittore nel periodo d’esilio che trascorse a Fuerteventura, per la sua ribellione alla dittatura di Primo de Rivera (dal 1924 al 1931). Le stanze sono state arredate nello stile dei primi del ‘900 ed in una di esse si può ancora ammirare lo scrittoio originale appartenuto ad Unamuno.

N.b. informazioni e guide sono quasi esclusivamente in spagnolo.
(ingresso libero; dal lunedì al venerdì 9h-14h)

Casa Museo del Dottor Mena

La casa Museo del Dottor Mena si trova a La Ampuyenta (Puerto del Rosario). Aperta dal martedì al sabato dalle ore 10.00 fino alle 18.00 con ingresso gratuito. Questa casa ci parla di un figlio illustre dell’isola di Fuerteventura che dopo aver girato il mondo per studiare medicina si stabilì nella cittadina nelle vicinanze di Puerto del Rosario, nel 1847. Qui esercitò costantemente la sua professione con forza e dedizione.

Alla sua morte, avvenuta nel 1868 a Santa Cruz de Tenerife, lasciò una grande somma di denaro da destinare alla costruzione di un ospedale a La Ampuyenta. Il dottor Mena era famoso anche perché curava gli ammalati senza prendere niente in cambio e rispondeva soddisfatto di aver fatto soltanto il suo dovere.

La sua casa passò ai suoi eredi, Los Alfaros, ed è infatti conosciuta anche come casa de Los Alfaros una casa di grandi dimensioni rispetto a quelli che la circondano. All’interno si possono ammirare anche gli oggetti personali e gli arnesi di lavoro del Dottor Mena.