La Palma: quando la bellezza devasta

Caldera de Taburiente La PalmaLa Palma: quando la bellezza devasta
«Una maxi onda minaccia gli Stati Uniti».
Questo si leggeva in un numero del corriere della sera di 5 anni fa. “Di che onda si trattava?” vi starete chiedendo. Incredibile ma vero: il devastante e minaccioso tsunami in questione sarebbe dovuto nascere da un’eruzione vulcanica della Caldera de Taburiente, nella piccola e bellissima isola di La Palma.

Il vulcano, in fase di calma apparente dall’ultima eruzione avvenuta nel 1949, potrebbe, nel corso di un prossimo risveglio, essere la causa di questa annunciata calamità naturale annunciata nel 2004. Un’onda di una cinquantina di metri di altezza devasterebbe così tutta la costa est degli Stati Uniti e gran parte dei Caraibi nel giro di pochissime ore, provocando danni incalcolabili da tutti i punti di vista.

Così, come per uno strano gioco del destino, l’incredibile New York e l’importante Washington verrebbero spazzate via, rase al suolo come birilli colpiti da una palla da bowling ben lanciata.

Tutto ciò ha un sapore decisamente cinematografico, eppure uno studioso britannico ne garantisce l’attendibilità. Con una piccola postilla a piè di pagina però: la prossima eruzione della Caldera de Taburiente abbastanza potente da provocare un danno simile potrebbe avvenire anche tra un millennio… quindi c’è ancora tempo per andarsi a prendere un buon caffè!